Risparmiare con il baratto

1
338

Con lo spaventoso aumento delle spese fisse, le famiglie hanno sempre meno opportunità di spendere per accessori e beni di consumo, anche se ogni tanto, specie per i figli o per necessità pratiche, una borsa o un vestito bisogna pur comprarli.

Alcune aziende ed associazioni di volontariato hanno sperimentato un utile modo di risparmio nell’acquisto di abbigliamento ed accessori. In realtà non si tratta di un acquisto a basso costo, ma dello scambio di accessori e vestiti usati in cambio di quelli nuovi.

La tecnica di commercializzazione si rifà al baratto, antichissima pratica di scambio di merci e beni che le civiltà del passato praticavano abitualmente. In ogni città esistono dei mercatini dove si possono barattare vestiti e borse in buone condizioni per ricevere in cambio merce nuova.

Per individuare questi centri del baratto, basta cercare sul web proprio la parola chiave “baratto”. Il web restituirà decine di siti dove poter scambiare, anche online, borse, vestiti e libri.

In senso più ampio il baratto può essere applicato anche per acquisti presso le aziende. E’ il caso di una coppia di web designer che hanno realizzato il sito web di un’azienda di arredamento ricevendo in cambio i mobili per arredare la loro casa.

Il baratto aziendale va proposto direttamente alle aziende che, se interessate allo scambio, potranno fornirvi tutto quello che  serve senza spendere un euro.

Fonte immagine: baratto.occhiaperti.net

Lascia un commento