Riforma Fiscale: “solo” 5 tasse e aumento Iva

0
53

Momenti di fuoco a Roma dove il Governo Centrale si appresta a varare la tanto attesa riforma fiscale.

Mentre Tremonti sembra essere in bilico, pronto alle dimissioni, si continua a parlare della riforma che dovrebbe contenere “solo” 5 tasse  e che propone l’ aumento dell’ Iva dal 10 all’11% e dal 20 al 21%. La manovra sull’Iva dovrebbe cofinanziare la riforma dell’Irpef che prevede la riduzione a tre aliquote del 20, 30 e 40% mentre rimarrebbe inalterata l’ Iva al 4%. Al di fuori del Ddl delega di riforma dovrebbe avvenire anche l’ intervento sulle rendite finanziarie e quindi la tassazione sarebbe uniformata al 20%, manovra che non riguarda i titoli di Stato che rimarrebbero al 12,5 per cento. 

I punti salienti della riforma quindi resterebbero tre aliquote Irpef (20, 30 e 40%), eliminazione dell’Irap e aumento di un punto per­centuale delle aliquote Iva più alte. Ora si attendono gli ultimi decisivi incontri e poi l’ approdo in aula.