Riforma fiscale, domani il via ai lavori

2
70

giulio-tremonti-ministro-eDomani è il gran giorno, mercoledì 20 Ottobre inizieranno i “lavori” per una nuova riforma fiscale per una riduzione delle tasse e che possa rilanciare l’ economia, quindi occupazione e consumi.

Al tavolo, convocato dal Ministro dell’ Economia, Giulio Tremonti, siederanno sindacati, imprese e banche. Un “sano” confronto tra le parti sociali potrebbe partorire un’ interessante proposta e soprattutto una condivisione che sia più generale.

Partiranno da una base comune le proposte di Cgil, Cisl e Uil che chiedono una riduzione del peso fiscale sui lavoratori dipendenti e sui pensionati, una detassazione più forte del salario di produttivita’ e un aumento della  tassazione sulle rendite finanziarie. La Cgil si spinge oltre chiedendo l’ introduzione di una imposta sui grandi patrimoni, oltre gli 800 mila euro.

Confindustria sostiene la riduzione delle tasse su lavoratori e le imprese, sostenibile grazie all’ incremento della lotta all’ evasione fiscale. Inoltre chiede una graduale eliminazione dell’ Irap oltre alla conferma dell’automatismo del credito di imposta per ricerca e innovazione.

E infine anche le Banche sembrano d’accordo alla strada di ”piu’ tasse alle rendite e meno ai lavoratori e alle imprese”.