Riconoscimento dei titoli di studio all’estero, come funziona?

0
272

Chi desidera lavorare o completare la propria formazione all’estero, si trova spesso di fronte all’ostacolo del riconoscimento dei titoli di studio, sebbene siano aumentati i fenomeni di mobilità e di internalizzazione.

La difficoltà di vedere riconosciute e accettate le proprie qualifiche e competenze, nonostante sia una condizione importante per facilitare il libero movimento di studenti e laureati in Europa, sorge soprattutto dalla diversità dei singoli sistemi nazionali di qualificazione e delle strutture di istruzione.

Procedura del riconoscimento dei titoli di studio

comporta una valutazione sintetica del titolo di studio e si conclude con una dichiarazione di riconoscimento per scopi accademici o professionali. Sono oggetto di possibile riconoscimento:

  • studi secondari per l’accesso all’università;
  • periodi di studio all’estero: gli esami sostenuti nel quadro di programmi di scambi studenteschi possono essere riconosciuti, parzialmente o totalmente, dall’ateneo di provenienza;
  • cicli parziali di studi universitari: devono essere riconosciuti all’estero con un’abbreviazione di corso e il riconoscimento dei relativi crediti. Possono essere riconosciuti anche i singoli anni di studio;
  • titoli accademici finali: possono essere riconosciuti all’estero per accedere a studi di livello più avanzato o al mercato del lavoro e delle professioni;
  • titoli professionali: Qualsiasi cittadino dell’Unione Europea, pienamente abilitato a esercitare una specifica professione regolata dalla legge (medico, ingegnere, avvocato ecc.) nel proprio paese di origine, ha il diritto di esercitare la stessa anche in un altro paese membro.

A chi rivolgersi

E’ necessario rivolgersi al centro d’informazione nel paese in cui ci si vuole trasferire per studio o per lavoro. I centri nazionali di informazione sono garantiti dalla copertura delle reti europee NARIC (National Academic Recognition Information Centres) ed ENIC (European Network of national Information Centres on academic recognition and mobility).

La rete NARIC collega i centri d’informazione designati dalle autorità nazionali dei paesi membri dell’Unione Europea e ha il compito di facilitare i processi di riconoscimento accademico dei diplomi e dei periodi di studio. La rete ENIC, invece, svolge la funzione di promozione del riconoscimento dei titoli esteri, la mobilità accademica internazionale e l’applicazione della Convenzione di Lisbona sul riconoscimento dei titoli accademici.

Per avere maggiori informazioni, può essere utile visitare il sito della rete NARIC/ENIC dove è possibile consultare l’elenco dei centri d’informazione nei differenti paesi.