Quanto costa un euro?

0
92

Vi siete mai chiesti quanto costa un euro? Non a noi utenti finali si intende, per noi cittadini un euro vale un euro ovviamente, ma allo Stato Italiano quanto costa ottenere un euro?

Bene partiamo col dire che lo Stato non ha dei soldi suoi, i soldi li deve chiedere alle banche. Le banche non danno soldi in giro senza chiedere degli interessi, come chiunque di voi ben sa, se andiamo in banca a chiedere dei soldi, la stessa ce li da ma quando li rivuole li rivuole con gli interessi.

Ma vediamo come funziona per lo Stato.

Lo Stato chiede i soldi alle banche per cercare di far fronte alle manovre finanziarie, che altro non sono che preventivi di spesa, soldi che andranno a coprire quello che tutti conosciamo col termine di “macchina stataleche altro non è che i soldi necessari a coprire le spese per stipendi della pubblica amministrazione, opere pubbliche etc…

Una volta che ha la manovra finanziaria in mano, lo Stato chiede i soldi alla Banca Centrale Europea (BCE) che invia i soldi alle Banche Italiane caricando la spesa dell’1%, grazie alla manovra di sconto (cioè non è che ci fanno lo sconto, anzi, ma si chiama così probabilmente per indorare la pillola. n.d.r)

Ora dalle Banche deve arrivare allo Stato, ma i soldi allo stato arrivano solo se lo Stato deposita una Garanzia, cosa che le Banche da sempre chiedono in cambio dei soldi anche a noi singoli cittadini.

A differenza di quello che la Banca può chiedere a noi come garanzia, allo Stato chiede l’emissione di Titoli di Stato, cambiali che hanno un tasso di interesse che va dal 5 al 7%. 

Quindi, supponiamo che lo Stato chieda 100, ne dovrà restituire al minimo degli interessi, 106.5 (100 + 1%= 101 e dopo 101 + 5% = 106,05).

Ed ecco che da qui spunta il Debito Pubblico… su 100 è di 6,5… un debito che non farà altro che crescere a meno che lo Stato non trovi i soldi per ripagare ai suoi strozzini il prestito con tanto di interessi.

E dove immaginate che possa trovare lo Stato questi soldi, privi di usura, privi di tassi di interessi? Semplice da noi cittadini, dal nostro patrimonio artistico-culturale svendendo l’Italia e gli italiani.

Vendendo… anzi donando castelli, spiagge, parchi alle banche, per coprire con ogni mezzo il debito che hanno con esse.

Quindi alla domanda “quanto costa un euro” bisognerà rispondere che ci costa la nostra Patria, la nostra Italia.