Professionisti del web: il Search Engine Optimizator

1
594

seo (1)

Si tratta di una professione relativamente giovane e innovativa, se pensiamo che meno di cinque anni fa, chi più chi meno non ne aveva mai sentito parlare.  Oggi invece il Search Engine Optimizator è mansione particolarmente richiesta, e le nozioni in materia sono un requisito aggiunto che chiunque intenda lavorare con il web deve avere.

Si ma chi è il Search Engine Optimizator? Lo si chiama più sbrigativamente SEO, normalmente lavora in qualità di freelance e le sue mansioni principali sono quelle di dare consigli sull’architettura di un determinato sito, migliorarne il posizionamento, organizzare i contenuti presenti, migliorare la sua popolarità tutelandolo. L’obbiettivo principale e generale è comunque quello di regalare una buona visibilità al sito, incrementandone il traffico e aiutando il proprietario nel proprio business web.

Nella fase iniziale del lavoro il SEO è chiamato ad organizzare l’architettura del sito che dovrà gestire. Questo dovrà essere organizzato in menù, sezioni, forum, aree che renderanno più semplice la navigazione da parte dell’utente e degli spider.

Far in modo che il link del sito compaia nella prima pagina dei risultati frutto di ricerche effettuate con motori quali google, è un altro importante obiettivo del SEO.

Garantire un buon flusso di traffico che converga tutto all’interno del sito sul quale si trova ad operare sarà un’altra importante mansione del professionista SEO. In questo caso ruolo fondamentale possiedono i contenuti che dovranno essere ottimizzati. Verranno dunque conditi con numerose parole chiavi e si presenteranno come convincenti ed interessanti.

Altra fondamentale mansione svolta dal SEO è quella di controllo sulla reputazione di cui un determinato marchio gode sul web, tassello importantissimo per una buona riuscita del business online dell’azienda.

Insomma un profilo poliedrico, le cui conoscenze devono necessariamente spaziare in più campi. Oggi la figura è notevolmente richiesta sia in qualità di freelance da remoto sia in qualità di dipendente aziendale. I committenti principali sono chiaramente le aziende che hanno deciso di espandersi sul mercato web e per far questo necessitano di un professionista.

Spesso si diventa SEO per gioco e per passione, ma quando di questa attitudine si intender fare una professione è meglio che questa venga perfezionata seguendo qualche corso. Ecco qualche link utile:

http://www.wmrconsulting.it/corso-seo.ct-107.html

http://www.corsiseo.it/

http://www.goatseo.com/corsi-seo/