Previsioni finanziarie per il 2011

0
131

banca_centrale_europeaL’economia nel 2011 crescerà a ritmi moderati, tranne nei paesi in via di sviluppo come Brasile, Cina, India che  stanno emergendo a ritmo galoppante. L’Italia, purtroppo , nel corso di quest’anno, avrà una crescita economica inferiore alla media europea.

Lo rivela uno studio del gruppo immobiliare Tecnocasa che stavolta si sofferma sulla condizione delle famiglie italiane che come tutti i paesi dell’area Euro risentono fortemente delle difficoltà occupazionali e delle loro eccessive condizioni di indebitamento.

Per questo motivo coloro che chiederanno dei mutui o dei prestiti lo faranno con estrema prudenza, mentre le banche italiane potrebbero concederli più facilmente (a chi possiede i requisiti), vista l’attuale solidità del sistema creditizio italiano che sarebbe stato meno colpito dalla crisi finanziaria.

Si stima che per il 2011 il ricorso ai finanziamenti tornerà  a crescere,anche se in maniera moderata. Secondo i dati dello studio ” i mutui alle famiglie consumatrici dovrebbero raggiungere i 60 miliardi di euro sostenute dai tassi di interesse che nel prossimo biennio, seppur in crescita, resteranno bassi e dall’aumento dell’importo medio dei finanziamenti”.

“Stabile anche la domanda dei mutui che dovrebbe posizionarsi sui livelli del 2010”, anche il “credito al consumo dovrebbe consolidarsi sui livelli del 2010“. Ulteriori variazioni potrebbero essere determinate da eventuali incentivi al mercato dell’auto che rappresenta il 20% del totale del credito al consumo.

Fonte immagine: lnx.scuolainrete.com