Prelievo del 15% sui Conti Correnti anche in Italia

0
182

Joerg Kraemer, capo economista della tedesca Commerzbank, afferma che anche l’Italia dovrebbe applicare un prelievo del 15% sulle attività finanziarie

Il provvedimento è disdicevole e replicabile, in quanto in l’Italia la ricchezza privata in rapporto al Pil è superiore a quella tedesca. Infatti Kramer cita uno studio della Bce, secondo cui la disponibilità finanziaria netta degli italiani sarebbe pari al 173% del Pil. Tradotto in altri termini, secondo Kramer, gli italiani avrebbero subito riserve sufficienti a pagare parte del proprio debito imponendo un’aliquota fiscale del 15% su conti correnti, fondi comuni, depositi postali, azioni e Bot.

Questi introiti sarebbero sufficienti a spingere il debito del governo italiano al di sotto del livello critico del 100 per cento del Pil”. Questo provvedimento sarebbe simile a quello che potrebbe entrare in vigore a Cirpo.

In risposta a Kramer è intervenuto il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbolem che dichiara “E’ assolutamente fuori questione un prelievo straordinario sugli asset degli altri paesi”. Tale misura, però sembra “inevitabile per Cipro”. E’ dello stesso parere l’amministratore delegato di Deutsche Bank, Anshu Jain contro cui sono rivolte le proteste dei ciprioti. A indispettire gli abitanti dell’isola è una “coincidenza”: dal prelievo forzoso arriverebbero circa 5,8 miliardi, una cifra pari all’esposizione finanziaria della Germania verso Cipro.

La legge, data per certo fino a ieri, potrebbe non essere approvata, infatti il governo cipriota ritiene improbabile che il Parlamento acconsenta a questo prelievo forzoso.

Il presidente della banca centrale cipriota ha avvertito: “Senza voto favorevole si rischia l’uscita dall’euro“. La tensione resta alta: bancomat e banche sono ancora chiusi. In Europa si continua a dire che Cipro è “un caso isolato”.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Uscire dall’Euro? Ecco Pro e Contro

Germania accusa, italiani tornate alla Lira

Niente Iva ed altri vantaggi, Sardegna come Livigno e Campione d’Italia

Fonte www.affaritaliani.it