Potere d’ Acquisto, nelle tasche degli italiani 600 euro in meno

0
298

confcommercioNuovo allarme dalla Confcommercio riguardo al potere d’ acquisto degli italiani, sempre più martoriati dalla crisi e dalla critica situazione lavorativa.

All’ apertura della due giorni dell’ Organizzazione a Cernobbio, la Confcommercio presenta la nuova analisi del Centro Studi Confcomercio, sottolineando il fatto che  “Ciascun italiano dispone oggi per i consumi, a parità di potere d’acquisto, mediamente di 570 euro all’anno in meno rispetto al primo trimestre del 2007”.

La crisi continua a pesare sui consumi delle famiglie e in particolre gli italiani sono diventati sempre più poveri. In confronto al primo trimestre del 2007, in questo primo treimestre del 2011 gli italiani hanno in tasca 570 euro in meno all’ anno, a parità di potere d’acquisto. Il presidente della Confcommercio ha voluto far presente il fatto che alla base dell’ economia ci sono i consumi ed è quindi necessario “forzare la crescita oltre queste previsioni” e ancora: “anche per proseguire l’opera di risanamento della finanza pubblica, e particolarmente, per alleggerire il fardello storico del debito pubblico, senza cedere alla tentazione iniqua e inefficace di patrimoniali vecchie e nuove”.

Lascia un commento