Poste Italiane, 3.000 assunzioni: come candidarsi

Poste Italiane prevede di assumere 3.000 risorse grazie al nuovo accordo sulle Politiche Attive per il Lavoro con i sindacati del settore entro il 2024

0
137
Poste Italiane
Fonte: Wired

Poste Italiane ha firmato un nuovo accordo sulle Politiche Attive per il Lavoro con i sindacati del settore, che prevede l’assunzione di oltre 3.000 persone entro il 2024. L’accordo con le Organizzazioni Sindacali per il triennio 2024-2026 include sia nuovi inserimenti che stabilizzazioni del personale, oltre alla trasformazione di contratti part-time in full-time. Questo piano riguarda i settori della posta, comunicazione e logistica (PCL), nonché l’area mercato privati (MP). L’intesa, siglata il 16 maggio 2024, innalza il turnover al 75% per il triennio e prevede oltre 3.000 nuove assunzioni entro l’anno.

FIGURE PROFESSIONALI RICHIESTE 

Secondo il Comunicato Unitario delle Segreterie Nazionali Slp Cisl, Confsal, Failp-Cisal e Fnc Ugl, firmatarie dell’accordo insieme a Slc Cgil e Uilposte, il piano prevede un incremento di n. 3.374 unità a tempo pieno. Le assunzioni includono 200 Operatori di Sportello (OPS), 500 Specialisti Consulenti Finanziari (SCF) e 300 sportelli. Inoltre, sono previste stabilizzazioni di contratti a tempo determinato, conversioni da part-time a full-time e procedure di mobilità.

Per l’area MP, l’accordo prevede:
– 200 trasformazioni equivalenti a 400 FTE (full-time equivalent)
– 300 sportelli
– 200 nuove assunzioni di Operatori di Sportello
– 500 nuove assunzioni di Specialisti Consulenti Finanziari
– 200 mobilità nazionale

Per l’area PCL, sono previste:
– 1.200 stabilizzazioni full-time
– 1.500 trasformazioni
– 1.000 mobilità nazionale

Inoltre, vi saranno 15 trasformazioni (30 FTE) nella funzione digital, technology e operations (DTO) di Poste Italiane.

COSA PREVEDE L’ACCORDO CON POSTE ITALIANE

L’accordo prevede anche altri punti chiave:
– Aumento del turnover al 75%;
-Salvaguardia per i lavoratori inidonei al motomezzo per cause antropometriche, con ricollocazione in altri ambiti per chi è affetto da gravi patologie o inabilità;
– Conferma dell’impianto su tre livelli (provinciale, regionale, nazionale) per la mobilità volontaria;
– Nuovi job posting e feedback sugli esiti per le sportellizzazioni;
– Nuovi criteri per le stabilizzazioni, valide fino al 31 dicembre 2026, con aggiornamento annuale dei punteggi e rimozione dalla graduatoria per mancata manifestazione del diritto di precedenza per due volte consecutive.

Oltre alle assunzioni previste dall’accordo, Poste Italiane sta portando avanti il piano strategico “2024 Sustain & Innovate“, che mira a raggiungere 25.000 assunzioni entro il 2024. L’accordo del 5 febbraio 2024 prevede ulteriori 1.085 assunzioni entro luglio 2024. La società continua anche il reclutamento di personale a tempo determinato, con 3.832 assunzioni pianificate entro ottobre 2024.

COME CANDIDARSI

Gli interessati possono candidarsi tramite la pagina dedicata alle carriere sul sito di Poste Italiane, inviando il proprio CV tramite l’apposito form.