Pensioni e Stipendi, dal primo Luglio addio ai contanti

0
93

La proroga sta per scadere e presto dovremo fare i conti con la realtà degli ultimi decreti.

Si torna a parlare di stipendi e pensioni che dal primo luglio non saranno più pagati in contanti. Stiamo parlando di tutte le pensioni e gli stipendi INPS/INPDAP che a partire dal primo Luglio verranno versati solo in forma telematica. Dopo la proroga di un paio di mesi la Legge 44 del 2012 entrerà in vigore e tutti i dipendenti pubblici e i pensionati non potranno più ricevere il loro assegno in contanti ma dovranno farselo accreditare sul proprio conto corrente.

Lo ricordo, stiamo parlando di assegni che superano la soglia di 1000 euro visto che proprio da tale somma dovranno essere tracciabili e quindi combattere più efficacemente l’evasione fiscale.

In pratica non cambierà molto visto che sono molti i pensionati che prendono di mille euro e anche quelli che hanno già optato per l’accredito dell’assegno così come i dipendenti pubblici. Tutti coloro che finora hanno prelevato il pagamento in contati dovranno correre ai ripari aprendo un conto corrente bancario o postale e comunicare gli estremi per l’accredito all’ente preposto.