Pensioni di anzianità, Napolitano firma, ecco le ultime modifiche

0
160

E’ stata approvata ieri in serata alla Camera la manovra finanziaria 2011 che così diventa legge visto che anche la firma del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è arrivata qualche ora fà.

Con 316 sì e 302 no, il provvedimento è stato votato in via definitiva attorno alle 20:10 di ieri sera mentre si diceva preoccupata il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, che ha fatto sapere che “La manovra è solo tasse, non contiene misure per la crescita e non risolve i problemi del Paese”. Ma passiamo a parlare dell’ agomento, o almeno uno dei tanti, che più ci interessa: il tema delle pensioni. Anche ieri c’è stata una stretta sulle pensioni di anzianità e con la proposta presentata dal leghista Gianluca Pini ci sono ultime novità che riguardano le donne che lavorano nel settore privato e che hanno dei figli. Secondo la proposta infatti le donne potranno scontare di un anno per ogni figlio naturale l’aumento del requisito per la pensione di vecchiaia.

La novità potrebbe riguardare sia chi ha i requisti di pensionamento per anzianità sia coloro che hanno 40 anni di contributi.