Nuove professioni: il personal shopper

0
301

Il personal shopper è un esperto che si occupa di consigliare il cliente nelle proprie scelte di shopping. Anzi, a volte, questo professionista sostituisce il cliente proprio nell’attività di shopping. La figura dello shopper personale è diffusa già da tempo nel mondo anglosassone, ma le mutate abitudini di vita ed economiche nazionali stanno consentendo la nascita del personal shopper anche nel nostro Paese.

Questo esperto si occupa di consigliare il cliente sugli abiti da scegliere, sugli accessori, ma anche su qualsiasi altra spesa, come gli alimentari, la prenotazione di un viaggio, l’acquisto di un dispositivo di telefonia mobile, il taglio dei capelli.

I servizi del personal shopper si rivolgono esclusivamente a un target di clienti medio alto, cioè persone ad alto reddito ( vip, industriali, politici, armatori, professionisti, ereditiere, regnanti, manager) che non hanno tempo e voglia di perdere ore e ore nello shopping.

Il personal shopper si dovrà occupare degli acquisti riferiti non solo al committente, ma anche al suo intero nucleo familiare ( mogli, figli, suocere, ecc.).

Il personal shopper si forma con corsi in consulenza di immagine e di stile. Indispensabile anche la conoscenza delle lingue, per sapersi relazionare con un buon numero di persone, e ottima capacità di saper capire i gusti del cliente.

Il personal shopper spesso inizia come organizzatore di eventi presso società di comunicazione in modo da entrare in un giro di contatti che possano permettergli di offrire i suoi servizi di consulenza allo shopping.

Per acquisire autorevolezza sul mercato bisogna anche associarsi a prestigiose organizzazioni internazionali che certifichino la propria formazione. L’associazione internazionale preposta alla certificazione del personal shopper e consulente di immagine è l’AICI, raggiungibile al sito aici.org.

Fonte immagine: bonsai.tv

Lascia un commento