Nuove professioni: il flower designer

0
231

Quanto mi piace scoprire nuove professioni, anche se il più delle volte non si tratta esattamente di professioni nuove di zecca, quanto piuttosto di vecchie professioni con nomi nuovi.

In un certo senso è anche il caso del flower designer, lo stilista floreale. Non che i fiorai o i fioristi non li conoscesse nessuno, ma il flower designer fa qualcosa di diverso: allestisce composizioni e scenografie floreali per catturare l’attenzione dell’ospite, del visitatore, dello spettatore.

Identikit

Come annunciato si tratta di uno stilista a tutti gli effetti, che di tanto in tanto scantona nel settore della scenografia: quel che conta è che i protagonisti sono sempre e comunque i fiori.

Conosciuti anche con il nome di floral, questi professionisti mettono in scena allestimenti floreali da sogno che richiedono non solo manualità, ma anche creatività e gusto. Naturalmente si tratta di individui con ottime conoscenze botaniche, che con i fiori ci sapevano fare già da prima, ecco perché normalmente diventa flower designer il fiorista ben attento al mercato, che si è reso conto della nuova importanza del fiore come elemento protagonista.

Requisiti e formazione

Non è necessaria solamente creatività per svolgere il mestiere di fiorista, quanto piuttosto ottima conoscenza della materia, grandi capacità imprenditoriali e la possibilità di più o meno ingenti investimenti economici iniziali per lanciare l’attività. Aiuta anche un’ottima preparazione nel campo del marketing e naturalmente la capacità d’adeguarsi alle situazioni. Non di rado il floral è un freelance che lavora senza sede fissa, per ridurre i costi, per quanto l’apertura di un negozio regala senza dubbio maggiore visibilità e la possibilità d’avere maggiori contatti con la clientela.

Nei confronti di quest’ultima per altro di dev’essere particolarmente ricettivi: il  floral entra in scena proprio durante fasi della vita importantissime come ad esempio i matrimoni; è fondamentale che comprenda alla perfezione quel che desidera il cliente.

Occasioni lavorative

Per quanto i matrimoni siano le occasioni lavorative migliori, il lavoro del flower designer non si conclude certo lì: sono ottime occasioni lavorative anche le cene di gala, gli incontri di lavoro, le feste, le sfilate, i vernissage, i convegni e via dicendo.

La formazione si svolge principalmente sul campo, ciò non toglie che siano attivi, e molto utili corsi di formazione che specializzano nella professione. Chiunque sia interessato potrà visitare questo link o questo.