Nuove professioni: Food Shopper

1
342

food shopper

Restando in tema di nuove professioni oggi parliamo del Food Shopper figura per l’Italia totalmente nuova, ma che manco a dirlo in America conoscono bene. Va a braccetto con il Personal Shopper e conosce il suo habitat naturale nel settore della scoperta e riscoperta enogastronomica.

L’idea di organizzare corsi per la formazione di personal food shopper è venuta ad Alessandra Lepri, che a Bologna ha organizzato il primo corso  con ottimi riscontri a livello di partecipazione. Già organizzatrice di corsi per personal shopper la Lepri tenta di formare giovani alla psicologia dell’acquisto, alla conoscenza delle diverse tipologie di consumatori e di iniziare i corsisti agli acquisti gastronomici.

Il compito principale del food shopper è quello di indicare i prodotti tipici della zona nella quale il turista si trova, che esso sia straniero o italiano. Se si scoprono i gusti di una regione, il suo vino, il suo olio, le sue specialità  si avrà la possibilità di approfondire la conoscenza del paese visitato, regalando un valore aggiunto alla propria vacanza, ecco la filosofia dei corsi bolognesi.

Il food shopper non dovrà semplicemente indicare quali prodotti acquistare, ma dovrà testarne la qualità, accompagnare il turista alle degustazioni in corso, indicare i migliori ristorantini tipici, le osterie, le cantine e le enoteche. Insomma una guida del gusto a tutto tondo.

Alessandra Lepri durante il percorso formativo si avvarrà dell’aiuto di Giancarlo Rovesi, storico dell’alimentazione, autore di interessanti libri. L’obbiettivo sarà quello di trarre dall’ombra quei prodotti tipici che ad oggi sono riservati esclusivamente agli intenditori, educare da un punto di vista non solo culturale ma anche alimentare i visitatori che avranno del paese scoperto una conoscenza ben più ampia di quella che si sarebbero attesi.

Per informazioni sui corsi visitate questo sito o inviate richiesta a questo indirizzo mail:

http://www.kronos-consulting.it/

[email protected]