Non hai la laurea? Ecco come scrivere il tuo CV

0
159

Bello sfoggiarla quando la si è ottenuta con tanta fatica, ma non sempre indispensabile per fare carriera o per trovare un lavoro. Basta citare Bill Gates per capire che non sempre la laurea è fondamentale: in alcuni casi fa molto di più l’intraprendenza e la sagacia.

Specie nella stesura del curriculum si possono avere delle attenzioni che faranno passare in secondo piano il fatto di non aver conseguito la laurea.

Esperienza prima di tutto. Quel che conta davvero è saper svolgere il lavoro per il quale ci si candida. Se hai avuto delle esperienze precedenti nel settore verso il quale ti rivolgi, indica i tuoi successi. In questo modo potrai stupire piacevolmente i selezionatori che solo in seguito scopriranno della piccola mancanza. Ma l’impressione positiva l’avrai già data.

Gli aggiornamenti contano. Metti in bella mostra nel curriculum la tua costante voglia di aggiornamento e formazione: seminari, conferenze e corsi che hai avuto la pazienza di seguire devono essere sempre indicati. Non varranno una laurea ma diranno molto sulla tua professionalità e voglia di imparare.

Formazione anche se incompleta. Anche se hai frequentato per pochi anni l’università, indica tutti gli esami sostenuti. Si tratta pur sempre di un punto in più che potrebbe fare la differenza.

Bypassa le risorse umane. Spesso è necessario per ottenere un posto di lavoro. I selezionatori infatti curano molto i dettagli e spulciano per bene ogni curriculum: se invece riesci ad inviare il cv a quello che dovrebbe essere il tuo referente principale, potrai avere qualche possibilità in più; d’altronde la cosa che davvero interessa a chi lavora è che la mansione, il nuovo assunto, la sappia svolgere senza problemi.