Metalmeccanici, la Fiom tenta il colpaccio dell’accordo unitario

0
116

Quanto accaduto l’anno scorso con Fiat e i suoi lavoratori potrebbe accadere per altre realtà lavorative e questo alla Fiom proprio non va giù. Sembra che per ovviare alla situazione la parte più estrema della Cgil sia ponta a tentare un vero e proprio colpaccio per evitare altre rotture con gli altri sindacati in futuro.

In particolare, La Fiom si prepara a lanciare una proposta di un ”accordo unitario per il lavoro” per evitare proprio che si finisca per lavorare su  trattative separate per la definizione dei nuovi contratti nazionali. Ad annunciare l’arrivo della proposta è stato proprio Maurizio Landini, leader della Fiom, che ha evidenziato anche il fatto che si tratterebbe di una situazione momentanea visto che avrebbe validita’ fino a fine 2013.

Il patto potrebbe prevedere la defiscalizzazione di alcune quote di salario, incentivi per la riduzione dell’orario di lavoro a favore dell’occupazione e corsi di formazione. L’invito della Fiom è rivolto a  Federmeccanica, Fim e Uilm.