Mestieri che nessuno vuole fare, 150 mila posti di lavoro disponibili

0
138

Avete mai pensato a quanti mestieri stanno lentamente scomparendo, soppiantati dal consumismo e dall’era digitale. I falegnami per esempio, una categoria di lavoratori che sta scomparendo, figli di una società più rurale ma che quando servono non si trovano. oppure i sarti, quante volte abbiamo una cerniera rotta e non sapendola aggiustare buttiamo il capo? Bene, falegnami e sarti, insieme ai panettieri, fanno parte di 150 mila posti di lavoro vacanti. Ma non solo questi, tutti quei lavori “dimenticati” sono porte spalancate per i giovani che cercano lavoro. Sono mestieri che non necessitano di percorsi di formazione elaborati come lauree o diplomi tecnici, quindi lavori adatti a tutti, ma spesso non presi in considerazione.

Da uno studio svolto dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, emerge un dato significativo, cioè che tantissimi giovani non hanno un lavoro, ma il lavoro non manca quando si tratta di lavori “manuali“.

In Italia mancano i panettieri i giovani non ci pensano, è un lavoro duro, si lavora di notte fino a mattina presto ma i posti disponibili sono ben 1040.

Anche fare il falegname è uno di quei lavori ricercati, ben pagati ma snobbati, basti pensare che nel mercato degli infissi si cercano 1500 installatori e neppure l’80% viene coperto.

Strano a dirsi ma anche baristi e camerieri non sono lavori da sottovalutare, c’è moltissima richiesta, eppure gli orari notturni, le levatacce mattutine fanno si che questi lavori siano per lo più occupati da studenti per pagarsi le rette scolastiche.

Anche pasticceri, macellai e sarti, tutti lavori che non vengono presi in considerazione, pensare che nel campo della sartoria stanno ricercando 2000 persone da inserire per il corso di formazione.

Anche gli infermieri mancano, nel 2012 ne furono richiesti 22.000 ma per vari motivi legati alle università che hanno un numero chiuso di iscrizioni (serve una laurea triennale per svolgere questa attività) e all’aspetto poco “entusiasmante” del lavoro, molti di questi posti sono stati occupati da personale straniero.

Altri articoli che potrebbero interessarti:

 Lavoro in negozi e punti vendita, 13.000 posti di lavoro in arrivo. Tutte le info per candidarsi CLICCA QUI

7 lavori che pagano bene anche senza esperienza CLICCA QUI 

150 assunzioni a tempo indeterminato alle Poste Italiane, ecco come candidarsi CLICCA QUI

In Italia il lavoro c’è, magari non dietro una scrivania, ma 150 mila posti ci sono e sono da ricercare in quei lavori che nessuno vuole.