Manovra Finanziaria, al via i licenziamenti facili

0
288

Ancora novità e colpi di scena arrivano da Roma dove il Governo sta lavorando a questa tremenda finanziaria già bocciata da tutti.

Un nuovo emendamento all’articolo 8 della manovra finanziaria bis ha già spinto i sindacati, o meglio la Cgil sul piede di guerra, visto che sembra cancellare i diritti dei lavoratori in caso di licenziamento. Se i sindacati saranno concordi i contratti aziendali potranno aggirare l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori soprattutto se si tratta di lavoratori di aziende con più di 15 dipendenti.

Più precisamente, in base al nuovo emendamento approvato dalla commissione Bilancio del Senato anche i  sindacati territoriali potranno siglare accordi con le aziende ma la GCIL non ci stà e denuncia la volontà del Governo di voler distruggere lo Statuto dei lavoratori e il leader del sindacato, Susanna Camusso lo definisce incostituzionale visto che nega «il principio di rappresentatività, che non può essere dato dall’iscrizione al sindacato e dal voto dei lavoratori», una ragione in più per lo sciopero generale del 6 settembre.

 

Lascia un commento