Licenziamento statali, nuove norme in arrivo? Addio lavoro

0
294

Ancora un colpo basso, o un possibile colpo basso, per i lavoratori e i dipendenti statali.

A quanto pare, secondo le ultime indiscrezioni sembra che sia in arrivo un disegno di legge proprio riguardante lavoro e contratti per i dipendenti pubblici. Il nuovo disegno di legge dovrebbe regolare i licenziamenti disciplinari nella pubblica amministrazione.

Questo implica che presto potrebbero essere introdotti nuovi motivi per il licenziamento e il primo di questi potrebbe essere per motivi disciplinari. Questa sarebbe l’applicazione della più generale riforma del Lavoro pensata dal Ministro Elsa Fornero, e a cui sta lavorando Filippo Patroni Griffi, Ministro della Pubblica Amministrazione.  In questi motivi disciplinari sarà contestato anche l’allontamento dal posto di lavoro in orario di ufficio? Lo speriamo.

Presto il mondo degli statali sarà rivoluzionato con più autonomia e responsabilità per i dirigenti, un taglio corposo a quelle che sono le consulenze esterne, un abbandono dei co.co.co. (contratto coordinato continuativo) a favore dei contratti a termine anche se non potranno essere trasformati in contratto a tempo indeterminato.

 

 

Lascia un commento