Lavoro e Disabili

0
72

La legge disabile1tutela l’inserimento al lavoro dei disabili con la famosa legge sul collocamento obbligatorio, e cioè la 68/99.

Non tutti sanno che esistono altre norme in grado di garantire e tutelare l’inserimento al lavoro dei soggetti portatori di disabilità fisiche e psichiche. Si tratta dell’articolo 14 del D.lgs 276/2003 che consente di avviare al lavoro, soggetti con particolari e gravi disabilità, all’interno di cooperative sociali.

Queste sono state introdotte con la legge 381/1991 e si dividono in cooperative di categoria A e di categoria B. Le prime hanno come oggetto dell’attività lo svolgimento di prestazioni di natura socio-assistenziale, le seconde possono esercitare altro tipo di attività economiche, a patto che il 30% del personale sia composto da soggetti disabili o a rischio di marginalità sociale.

Con il citato Decreto Legislativo 276/2003, il comitato tecnico di una cooperativa di categoria B, può individuare un soggetto disabile che presenta particolari difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario. Si tratta di una sorta di assunzione a tempo determinato, in cui il soggetto opportunamente individuato, potrà affrontare un percorso di inserimento  ed aggiornamento professionale.

Scaduto il relativo periodo di assunzione, l’azienda potrà assumerlo definitivamente ricorrendo ai termini previsti dalla legge sul collocamento obbligatorio.

Bibliografia: www.handimpresa.it

Fonte dell’immagine: www.flickr.com/photos/livenature/177316820/