Lavoro all’estero, in Canada assumono 20 mila laureati

0
117

Il Canada è grande e in proporzione poco popoloso: sarà per questo che oggi è visto dal mondo come il paese delle occasioni lavorative, un po’ come secoli fa erano dipinti gli Stati Uniti.

I primi a raggiungere il Canada e la sua Belle Province, il Quebec con il sogno di trovare un’occupazione o fare carriera all’estero sono i francesi. Ogni anno ne arrivano circa 4 mila. Se poi si conta il numero di quelli che arrivano in Canada con permessi di studio e residenza il numero lievita fino a raggiungere le 10 mila persone all’anno.

Non sorprenderà dunque che il numero di immigrati nel paese del lavoro sia di 250 mila permanenti e altrettanti dotati di visto temporaneo. Detto questo sono sicura che la curiosità per questo paese, per lo meno da un punto di vista lavorativo, sia nata. Più che normale, ma prima di prendere la valigia è partire è bene scoprire quali siano le professionalità più gettonate. In Canada c’è posto per tutti, ma soprattutto per:

  • ingegneri;
  • architetti;
  • tecnici in materia di costruzioni;
  • avvocati;
  • medici;
  • infermieri.

I settori occupazionali non si esauriscono qui: il governo l’anno scorso ha annunciato l’assunzione di 20 mila nuovi dipendenti (in 25 anni) per il settore dei trasporti, del turismo e dell’industria alimentare ed energetica.

Una bella fortuna per tutti quelli che decidono di fare del Canada la propria casa. Se l’idea ti stuzzica visita il sito www.cic.gc.ca: troverai tante informazioni utili in relazione all’iter per il trasferimento, per effettuare la domanda di lavoro o per ottenere il permesso di studio, naturalmente in inglese o francese.

Altri siti interessanti da consultare sono: www.travailleraucanada.gc.ca, www.accesemploi.net, www.servicecanada.gc.ca