Lavori estivi: animatore turistico

0
524

Chi non ha sognato almeno una volta di coprire i panni dell’animatore turistico? Non c’è che dire, vista dal di fuori la professione sembra essere divertente, coinvolgente e spensierata. In effetti non siamo troppo distanti dalla realtà per quanto spesso ci si dimentica che l’animatore turistico a cinque stelle è un professionista ben formato, paziente, e capace di comprendere ed interagire con la variegata clientela che durante la stagione estiva abita i villaggi turistici e le strutture ricettive in genere.

Profilo

Compito principale dell’animatore turistico è quello di organizzare le attività ricreative, che esse siano ludiche, sportive o artistiche. Obbiettivo principale dell’animatore turistico, che secondo l’articolo 7 della legge 135/2001 è assimilato a molte altre professioni turistiche, è quello di intrattenere gli ospiti delle strutture ricettive quali villaggi turistici, campeggi, stabilimenti balneari, alberghi, residence o navi da crociera.

Attraverso il suo percorso di studi o di formazione, si potrà specializzare in un particolare settore, divenendo ad esempio responsabile del settore sportivo, o dell’animazione serale, ma più spesso si tratta di una figura polivalente capace di ricoprire diverse e differenti mansioni qualora richiesto.

La formazione

In verità non ne esiste una fissata dalla legge dato che è sufficiente essere in possesso di diploma di scuola secondaria per svolgere la professione di animatore turistico. Vero è che alcuni requisiti sono davvero imprescindibili, dato che si tratta di una mansione da svolgere a contatto con il turismo.

Primo requisito che un animatore turistico deve necessariamente soddisfare è quello della buona conoscenza di una o più lingue straniere. Non meno importante la capacità di socializzare con gli ospiti del villaggio, ma soprattutto a fare la differenza sono le qualifiche di cui dispone l’animatore. Sarà certo avvantaggiato chi conoscerà il ballo, il canto, la recitazione, chi è in possesso di un qualche brevetto sportivo, o chi è in grado di svolgere corsi a carattere creativo.

Inoltre il giovane tutto intenzionato a svolgere la professione di norma può frequentare corsi o stage pensati direttamente dai villaggi turistici nei quali verrà inserito ad inizio stagione.

 

Lascia un commento