Lavorare in proprio nelle pulizie

0
321

Le idee per lavorare in proprio sono infinite: basta solo metterle in pratica. Se avete bisogno di un reddito immediato, sopportate la fatica e avete una sana e robusta costituzione fisica potete proporvi come addetti alle pulizie.

Per lavorare non è necessario farsi assumere da un’impresa, potete farlo in proprio, come lavoratori autonomi, prima occasionali e poi, se siete fortunati, con partita Iva.

I clienti si trovano andando in giro per locali e negozi, oppure spulciando gli annunci dei privati sul web che cercano persone a cui affidare la pulizia della casa.

La retribuzione va da sei a otto euro l’ora ma si può chiedere anche una retribuzione giornaliera di 40 – 50 euro, in base alla complessità dei lavori di pulizia da eseguire. Anche se a proporsi come addetti alla pulizia sono sempre più donne intorno ai 40, 50 anni, questo lavoro può essere svolto anche dagli uomini, nell’ottica della parità tra i due sessi.

Il lavoro è pesante: per i locali si inizia la mattina presto, ma si può decidere anche di svolgerlo con orario part time, specie per le abitazioni private. Il guadagno mensile, chiaramente, dipenderà dal numero di ore lavorate. Cinque giorni a settimana per 50 euro al giorno permettono di guadagnare circa 1100 euro mensili.

 

Fonte immagine: confcooperativelucca.it

Lascia un commento