Lavorare in Canada, ecco quanto si guadagna e chi assume

0
84

Ricordate gli emigranti di una volta? Partivano con la valigia di cartone sognando l’America. Oggi la musica non è cambiata, solo che si parte non con la valigia di carta, ma con una laurea in tasca e con il sogno di sfondare in una delle mete più gettonate del momento: il Canada.

Stato del nord America con una crescita economica da fare invidia, il Canada offre tantissime opportunità di lavoro per profili qualificati e specializzati. Realizzarsi in Canada, dunque, specie al giorno d’oggi, non è roba per chi si propone solo per lavori manuali senza sapere una parola d’inglese.

Le migliori occasioni di lavoro sono riservate a stranieri giovani, laureati, con precise qualifiche e con una discreta conoscenza dell’inglese. Una persona con questi requisiti riesce facilmente a trovare lavoro in Canada, sia come dipendente che come imprenditore. Oggi, lavorare in Canada è più semplice, vista la politica di semplificazione dei visti, che vengono rilasciati entro 10 giorni dalla richiesta.

Chi ha talento e vuole mettersi in proprio può anche ricevere dei fondi di venture capital da apposite società canadesi. La realtà di questo Stato americano sembra davvero molto generosa con chi cerca lavoro dall’estero. In effetti in Canada esiste un problema: al momento si trovano pochi profili specializzati. Le offerte di lavoro riguardando, infatti, medici, architetti e ingegneri.

Questi professionisti, se sono giovani e conoscono l’inglese, hanno buone opportunità di inserimento professionale, riuscendo anche a guadagnare delle cifre dignitose. Basta pensare che, in Canada, il salario medio è di 900 dollari settimanali. Il sito per trovare lavoro in Canada è www.workingincanada.gc.ca.

Il portale è gestito direttamente dal governo canadese e permette di ricercare il lavoro desiderato semplicemente inserendo la propria qualifica. Il modulo dei risultati del sito restituisce tantissimi annunci di lavoro: dai giornalisti, ai medici, alle segretarie. All’interno del portale si può anche inserire il proprio Cv per gettare le basi di un proficuo trasferimento nel Paese americano più desiderato del nuovo millennio.

Fonte immagine: Partodavenezia.com