Lavorare all’Estero in Svizzera, Belgio, Australia ed Inghilterra. Mensile da 2300 Euro

0
155
Lavorare all’Estero

Lavorare all’Estero

Lavorare all’estero è ormai una realtà sempre più presente per il futuro dei giovani, ecco per voi alcune interessanti opportunità da non lasciarsi scappare.

La prima proposta arriva dalla società per il controllo aereo Skyguide la quale ha previsto 16 nuove assunzioni per il servizio di polizia aerea, comprensive di corso di formazione retribuito, della durata di 2 anni, con indennità di 26.000 Franchi Svizzeri il primo anno e 31.200 Franchi Svizzeri il secondo anno.

Le assunzioni della polizia aerea sono dovute ad un incremento del personale per potenziare l’organico visto che il servizio sarà attivo tutto l’anno 24 ore al giorno.

Le assunzioni saranno rivolte ai Controllori del Traffico Aereo, diplomati o con formazione professionale e attestato federale di capacità (AFC), in possesso di una buona conoscenza della lingua inglese e con un’età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Il prossimo corso di formazione partirà il 3 ottobre 2016.

Chi fosse interessato può candidarsi compilando l’apposito form online, seguendo le indicazioni contenute all’indirizzo www.skyguide.ch

-.-.-

Un’altra opportunità di lavoro all’estero arriva dal Belgio dove la società Senior Living Group è alla ricerca di 8 Infermieri da inserire presso diverse case di cura per anziani, lo stipendio mensile previsto parte da 2.300 €.

La data ultima per presentare la candidatura è l’11 Giugno 2016.

I requisiti per poter partecipare sono:

• buona conoscenza della lingua inglese (livello post-intermedio);
• laurea in scienze infermieristiche o equipollenti;
• precedente esperienza di lavoro nel settore;
• preferibile conoscenza dell’olandese o francese;
• disponibilità ad apprendere la lingua olandese.

Per maggiori informazioni potete scaricare l’annuncio ( Infermieri-lavoro-in-Belgio ) e se interessati mandare il Curriculum Vitae in inglese, corredato di lettera motivazionale, all’indirizzo mail: [email protected] e per copia conoscenza anche all’indirizzo: [email protected].

-.-.-

Per chi fosse invece interessato a cambiare continente, l’Australia è il posto adatto grazie all’Oversear Lateral Transfer Scheme (OLTS), il programma di recruitment di personale straniero messo in atto dal Dipartimento della Difesa di Canberra.

Praticamente l’Australia cerca militari ed ex militari con qualifiche specifiche in cambio di una strada aperta verso la cittadinanza australiana.

Requisiti di partecipazione al programma:

• meno di 50 anni di età;
• attualmente in servizio in altre forze armate o lo hanno concluso da non più di tre anni;
• un buon livello di inglese (certificato da un esame IELTS con un voto di almeno 5 punti in ogni sezione);
• possesso di una professionalità tra quelle ricercate (mare, cielo e terra: esperti di logistica, meccanici aeronautici, conduttori di mezzi pesanti, tecnici delle telecomunicazioni, idraulici, elettricisti, meccanici di veicoli, addirittura cappellani. Tra gli ufficiali verranno inseriti anche dentisti, medici, infermieri, esperti di catering, ingegneri di tutte le discipline e numerose altre professionalità.).

Non è necessario un visto di soggiorno, la Forze armate sceglieranno i candidati idonei ed entro tre mesi dalla presa di servizio i candidati e le loro famiglie dovranno presentare domanda di cittadinanza australiana.

Gli elenchi delle professionalità ricercate sia tra i soldati che tra gli ufficiali sono consultabili sul sito del Dipartimento della Difesa, raggiungibile anche digitando “OLTS” nel motore di ricerca del sito di Defense Jobs.

E’ possibile inviare la propria “dichiarazione d’interesse” per le selezioni del prossimo anno.

-.-.-

Un’ultima opportunità di formazione e lavoro arriva da Londra dove l’Agenzia europea per i medicinali (European Medicines Agency – EMA) offre a laureati in medicina, farmacia, chimica, finanza, comunicazioni, relazioni pubbliche, risorse umane e giurisprudenza un corso di formazione della durata massima di 12 mesi con un rimborso mensile netto pari a circa 1.600 euro.

Candidature entro il 1 Giugno 2016 seguendo lo schema di domanda digitale messa a punto dall’Agenzia, per visualizzare i singoli profili ricercati è possibile visitare il sito dell’EMA.