Lavorare alla FAO

0
290

fao_logo_01

Lavorare presso uno dei grandi enti mondiali di sostegno è il sogno di molti giovani e giovanissimi che hanno intrapreso gli studi in vista della scoppiettante e mai monotona carriera internazionale. Ottimo sbocco, c’è chi ci giurerebbe, è la FAO. Si ma di cosa si tratta?

Più  o meno tutti ne abbiamo sentito parlare almeno una volta, ma non tutti sappiamo effettivamente di cosa si occupi. Bene niente di più facile, la FAO, Food and Agricolture Organization è un organismo che nasce in seno alle Nazioni Unite, che si propone di organizzare e coordinare una serie di progetti per lo sviluppo agricolo e alimentare di tutto il mondo, con un occhio di riguardo nei paesi che a tutt’oggi sono colpiti dalla biblica piaga della fame.

La FAO opera chiaramente in tutto il mondo e ogni anno ai 4 mila dipendenti cui oggi può fare affidamento, ne aggiunge di nuovi, che essi siano assunti a tempo indeterminato o a progetto.

Le offerte lavorative proposte dalla FAO si possono trovare sul sito web fao.org alla pagina professional vacancies. In questo stesso link si potranno anche scaricare i moduli per la candidatura che spesso deve avvenire online.

Fra i requisiti principali che l’organizzazione internazionale richiede sono l’esperienza precedente in impieghi similari, ma soprattutto una certa dimestichezza con le lingue dei paesi nei quali principalmente opera la FAO.

Più nello specifico è richiesto:

  • diploma universitario pertinente al lavoro per il quale ci si candida;
  • esperienze precedenti in mansioni similari a quelle per le quali ci si candida;
  • ottima conoscenza dell’inglese, dello spagnolo, del francese e un limitata conoscenza di altre due lingue a piacere;
  • buone competenze informatiche;
  • capacità di lavorare in maniera produttiva instaurando rapporti di lavoro con persone di estrazione culturale diversa dalla propria;
  • totale disponibilità agli spostamenti;

Una volta inviato, il proprio curriculum verrà analizzato secondo i criteri dell’organizzazione, ovviamente incontestabili, e chiunque verrà ritenuto idoneo sarà ricontattato per un colloquio informativo.

La FAO da inoltre interessanti informazioni in merito alla retribuzione che dice uniformata ai compensi offerti dalle Nazioni Unite. Agli stipendi si assoceranno inoltre indennità e benefici di vario genere. Per ottenere informazioni più dettagliate in ogni caso si consiglia di visitare il sito http://icsc.un.org.

I contratti che normalmente hanno una durata di 1/3 anni, possono essere successivamente rinnovati a piacimento dell’organizzazione.

Sulla pagina web http://www.fao.org/employment/empl-professionalvacancies/en/ troverete tutte le posizioni aperte. Per inviare la vostra candidatura dovrete compilare il modulo scaricabile online, compilarlo ed inviarlo all’indirizzo indicato nel bando.

Buona fortuna!