Lavorare a New York: Permesso di Lavoro, Chi Assume e Quanto Si Guadagna

0
56

Sei disposto a lasciare tutto e andare a lavorare nella magica New York? Sicuramente quello di cui hai bisogno sono delle informazioni base che ti chiariscano come ti devi comportare nella grande mela.

La città  di New York è da sempre meta di sogni e speranze di persone provenienti da tutto il mondo, ma il Governo ha norme piuttosto severe in tema di rilascio di visti e permessi di lavoro.

La cosa migliore da fare è consultare un consolato e un’ambasciata. Il permesso di lavoro viene rilasciato dal Dipartimento dell’Immigrazione ed è il datore di lavoro che deve richiederlo per il proprio dipendente a seconda di quale sia la sua mansione, infatti esistono permessi di lavoro per infermieri, per lavoratori specializzati, per lavoratori agricoli, per tirocinanti e per impieghi nel Ministero della Salute e del Lavoro.

Per richiedere il permesso di lavoro è necessario presentare della documentazione, i moduli di domanda compilati con assoluta correttezza, un passaporto in corso di validità, delle fototessera recenti, la possibilità di provare di disporre di sufficiente denaro per il soggiorno e una lettera del possibile datore di lavoro.

A New York molte aziende grandi o piccole sono disposte ad assumere italiani, soprattutto tra quelle gestite da connazionali. Cuochi, baristi e pizzaioli italiani sono molto richiesti a New York soprattutto per la cultura enogastronomica che si portano dietro.

Gli stipendi a New York sono anche è più del triplo di quelli italiani, anche per chi ha poca esperienza, ma c’è da dire che la vita è molto più cara. I salari inoltre sono rapportati all’esperienza e al grado di specializzazione raggiunto in loco.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito www.vistoamericano.eu/ dove potete trovare consulenza sui visti americani per italiani.