La Partita IVA

0
64

partita_iva

Oggi trattiamo un argomento molto importante la Partita IVA!.

Chi ha intenzione di aprire un’attività deve avere la Partita IVA, essa serve per poter fatturare i costi e scaricare le vendite.

Dal sito Wikipedia, vi riportiamo  la descrizione dettagliata di Partita IVA.

“La Partita IVA è una sequenza di 11 cifre che identifica univocamente un soggetto che esercita un’attività rilevante ai fini impositivi.

Ogni soggetto fiscale della UE è riconoscibile dal suo numero di Partita Iva, composto dalla sigla della Nazione di appartenenza (IT per Italia, DE per Germania, ES per Spagna etc, etc.) e da una sequenza alfanumerica o numerica, variabile da nazione a nazione.

Il numero di Partita IVA è rilasciato dall’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate a cui viene richiesto, indipendentemente dal domicilio fiscale, al momento della apertura della posizione IVA (DPR 404/01).

Può essere aperta in modo telematico anche da un intermediario abilitato al servizio Entratel o dalla Camera di commercio, industria, agricoltura e artigianato.

Esistono due modelli:
-il modello AA9/7 per le ditte individuali
-il modello AA7/7 destinato invece alle società.

Il codice della Partita IVA è formato da 11 caratteri numerici di cui i primi 7 individuano il contribuente attraverso un numero progressivo, i successivi 3 individuano la provincia dove ha sede l’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate che lo attribuisce, l’ultimo è un carattere di controllo.

Il numero di Partita IVA assegnato al contribuente, a partire dal 1 dicembre 2001, ha validità su tutto il territorio nazionale e rimane invariato per tutto il periodo in cui si svolge l’attività.

Tutti i soggetti che intraprendono un’attività che ha rilevanza ai fini IVA (impresa, arte, professione), compresi i soggetti non residenti che istituiscono una stabile organizzazione in Italia o che intendono identificarsi direttamente, devono presentare la dichiarazione di inizio attività presentando un apposito modello, disponibile in formato elettronico e prelevabile gratuitamente nel sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

Chi è iscritto ad un albo professionale come i commercialisti oppure gli avvocati ha l’obbligo di apertura della Partita Iva“.

Fonte Wikipedia – Partita IVA