L’identikit dell’under 35

0
87

Oggi parliamo di statistiche, di giovani e di futuro. Parliamo di un sondaggio pubblicato di recente da Termometro Politico così intitolato: “Lavoro, formazione, partecipazione. Cosa vogliono i giovani under 35”.

Lo scenario, manco a dirlo, è di quelli che fanno riflettere, e tirando le somme viene fuori il disegno di un giovane conservatore e disilluso.

L’80% degli intervistati ad esempio è concorde che le pensioni dei genitori non vengano tagliate, seppure questo significherebbe in un futuro prossimo una pensione per lo meno dignitosa per loro stessi. E per quando il dato possa essere letto come amore per la propria famiglia di origine, pare quasi che la paura degli under 35 sia piuttosto quella di sovvertire le cose, soprattutto perchè ridurre le pensioni dei genitori potrebbe mettere a rischio la sopravvivenza dei più giovani, che molto spesso a quelle affidano la fine del mese.

Quando invece vengono messi davanti alla scelta fra un lavoro fisso con stipendio più basso e lavoro precario con stipendio più alto, è l’87% a scegliere il primo. Poco interesse è dato al guadagno se paragonato alla sicurezza.

Solo pochissimo (il 12% – 18% con variazioni fra nord, centro e sud) crede che realmente i contributi a fondo perduto possano essere di qualche aiuto. Piuttosto ad aiutare sarebbero meno burocrazia e tasse più basse.

Purtroppo sono il 45% degli intervistati che conferma come siano le conoscenze il modo migliore per trovare un lavoro, altro che linkedin e facebook, e in pochi sono dell’opinione che per ottenere un buon impiego lo stage ed esperienze professionali possano essere determinanti.

E quando si parla di università c’è da mettersi le mani fra i capelli. Il 23% è dell’opinione che serva veramente a qualcosa, per il restante 77% è una perdita di tempo e gli ordini professionali, icona delle corporazioni, sono ben viste dai giovanissimi.

L’identikit dell’under 35 è di una persona conservatrice alla ricerca di stabilità, disillusa e abituata a impieghi guadagnati piuttosto che con stage ed esperienze, con conoscenze personali.