Investire all’estero

0
143

investiresteroSono sempre di più coloro che sognano di fuggire dall’Italia, magari per avviare un’attività all’estero o per comprarne una esistente.

Si tratta dell’ennesimo investimento in beni rifugio, rappresentati dalla proprietà di immobili commerciali o dalla proprietà di un’azienda.

L’investimento all’estero va pianificato con estrema attenzione e cautela, perché anche se svincolato dal rischio di oscillazioni dei mercati finanziari, può comportare il rischio della perdita del capitale investito, se l’attività acquistata non dovesse rivelarsi remunerativa.

I locali commerciali comprati all’estero, possono garantire una rendita da locazione, nel momento in cui vengono ceduti in affitto ad aziende ed imprenditori del posto.

Le attività commerciali possono essere create ex novo, acquistando terreni adibiti ad edificazione per uso commerciale o comprate già esistenti.

L’investimento ideale si trova in quelle realtà  in cui il rapporto tra la valuta locale e l’euro è a vantaggio di quest’ultimo, in cui esiste una tassazione favorevole alla compravendita ed alle attività economiche ed in cui esistono prospettive di sviluppo economico e di rivalutazione dei locali commerciali o delle attività acquistate.

L’investimento va effettuato affidandosi ad agenzie immobiliari specializzate, operanti nel settore degli investimenti immobiliari al di fuori della proprio paese di nascita o di residenza.

Fonte immagine: www.voglioviverecosi.com