Inventarsi un lavoro

0
263

inventarsilavoroGli esperti dell’argomento, gli economisti e tutti i “sapienti” del settore decantano da decenni la necessità di inventarsi un lavoro, viste le pessime previsioni occupazionali per il futuro  e di come sia gratificante, anche dal punto di vista economico,  creare un impiego con le proprie mani sfidando i propri personali  momenti di sconforto.

In effetti, visto il quadro scoraggiante della situazione attuale, inventarsi un lavoro diventa non solo un ‘opportunità, ma una necessità.

Ma da dove partire? Intanto un lavoro non si crea e non si inventa da un giorno all’altro. Per inventare un lavoro che sia davvero gratificante, bisogna partire dalle proprie passioni.

Ad esempio: se qualche signora è molto brava nel creare ricami può dare vita ad una sartoria di corredi da vendere all’ingrosso o al dettaglio oppure tramite gli utilissimi canali web dedicati all’e-commerce.

Chi ha la passione per il commercio di oggetti rari può acquistarne alcuni nei mercatini delle pulci, magari anche a prezzi irrisori e rivenderli tramite delle aste online dove comprano utenti appassionati e clientela di nicchia.

L’elenco degli esempi sarebbe davvero lungo, ma ciò che più ci preme di farvi sapere è che non esistono destini perversi contro il desiderio e la voglia di lavorare,, ma solo opportunità da saper cogliere al volo.

Questo è un momento storico, anzi, epocale, per le economie mondiali che si trovano a vivere nell’era di Internet: tutto è più facile, più a portata di mano, pardon di mouse. Ed allora, invece, di pensare alle solite raccomandazioni, alle solite tecniche ( a volte vergognosamente scorrette) per scalare i gradini della carriera, perché non si pensa ad inventarsi un lavoro?

Magari non si diventerà miliardari ( con l’euro milionari) ma si sarà raggiunto uno degli obiettivi, secondo noi, più gratificante per la vita professionale di una persona: guadagnare con  un lavoro che si ama davvero.

Fonte immagine: mmedia.kataweb.it