Insegnare l’italiano all’estero: il Ministero dell’Istruzione cerca 264 assistenti

0
102

E’ un’opzione spesso presa in considerazione da tutti quelli che, pur dotati di laurea, professionalità e voglia di imparare, proprio non riescono ad insegnare in Italia e da oggi spalleggiata anche dal Ministero dell’Istruzione. In sostanza si ricercano ben 264 assistenti di lingua italiana che rivestiranno il ruolo di assistente, per molti versi simile al lettore che opera nelle Università italiane.

L’assistente sarà posto sotto la guida di un insegnante che aiuterà nello svolgimento delle sue normali mansioni.

L’impegno settimanale sarà di 12 ore e naturalmente la conoscenza della lingua italiana e della sua grammatica dovrà essere priva di pecca.

264 posti in tutta Europa

Il ministero dell’Istruzione mette in “palio posti all’interno di istituti di vario grado e genere in Austria con un totale di 30 posti, Belgio dove sono disponibili 3 posti, Francia dove servono 180 assistenti, Irlanda e Gran Bretagna che necessitano rispettivamente di 6 e 15 assistenti, Germania e Spagna dove verranno collocati 30 assistenti in ciascun paese.

Requisiti

Tanto per cominciare non si dovrà avere più di 30 anni, si dovrà essere in possesso di laurea specialistica magistrale o essere iscritti ad un Corso di Laurea magistrale e specialistica.

A preferenza si potrà essere in possesso di Laurea Triennale in Lingue e culture moderne o Scienza della mediazione linguistica oppure Quadriennale in Interpreti e Traduttori, Lettere, Lingue e Culture Europee, Lingue e Letterature Moderne, Studi Comparatistici (per tutti i casi consultare il bando) e si dovrà essere a tutti gli effetti cittadino italiano.

Infine sarà fondamentale non avere alcun contratto di lavoro con amministrazioni pubbliche fra il settembre 2012 ed il maggio 2012 e non aver rinunciato, negli anni precedenti, a incarichi di assistente.

Per candidarsi

Inviare entro il 20 Gennaio 2012 la propria candidatura tramite richiesta online visitando questa pagina web.