Incentivi gpl e metano

0
588

incentivi-auto-metano-gpl-2011

Mai come in questi giorni la politica energetica italiana si è dimostrata incerta e soprattutto instabile. E mai come in questo periodo tornano utili e regalano un briciolo di sicurezza in più gli incentivi per il GPL e per il metano che hanno come scopo quello di aiutare i cittadini che optano per la trasformazione dei propri impianti.

Arriviamo subito al sodo scoprendo che chiunque passi al GPL potrà usufruire di un incentivo pari a 500 euro, mentre per chi passerà al metano l’incentivo aumenterà di 150 euro concretizzandosi in un aiuto di 650 euro.

Ovviamente non tutti possono usufruire di questi incentivi, dato che la normativa ha previsto che questi siano rivolti a persone fisiche e giuridiche e che i bonus riguardano le riconversioni di auto che siano già su strada.

Altra specifica alla quale bisogna sottostare è che il veicolo sia appartenente alla categoria M1, e dunque sia pensato per il trasporto di un massimo di otto persone oltre il conducente. Il veicolo che usufruirà del bonus potrà essere appartenente anche alla categoria N1 adibito dunque a trasporto merci, sempre che non superi le 3,5 tonnellate.

Da non dimenticare inoltre che ad aver diritto al bonus saranno le auto con data di collaudo dell’impianto a gas successiva o uguale a quella di prenotazione.

Scopriamo ora quale sia la procedura da seguire per richiedere l’incentivo.

La strada più semplice è quella di richiedere il bonus direttamente accedendo al servizio del Consorzio Ecogas, all’indirizzo www.ecogas.it. A preferenza ci si potrà recare presso le officine autorizzate che abbiano deciso di prendere parte all’iniziativa.

Ovviamente prima prenderete la decisione meglio sarà dato che l’assegnazione degli incentivi fa fede al principio cronologico.

Effettuata la procedura, il rimborso avverrà direttamente in fattura e naturalmente, dopo aver compilato il modulo sarà l’officina a svolgere tutto l’iter burocratico.

A questo punto  non potranno passare più di 90 giorni per il collaudo, mentre la pratica dovrò essere inviata prima della scadenza dei 180 giorni dalla prenotazione.

Tutte le pratiche che arriveranno oltre i termini verranno annullate.

Da ricordare inoltre che gli incentivi verranno distribuiti fino ad esaurimento del fondo, dunque l’ideale e non perdere tempo!