Imu, è meglio rimandare il pagamento?

0
86

Mancano ormai pochi giorni al grande Imu Day. Il 18 Giugno prossimo i contribuenti italiani in possesso di una o più case, e non solo, dovranno pagare la prima rata della nuova tassa sulla casa. Il grande momento è arrivato ma sembra che in alcuni Caf e alcuni centri autorizzati si invitano i cittadini a rimandare il pagamento magari all’ultima data disponibile, ovvero il 18 Dicembre.

Se qualcosa cambia, infatti, è più facile pagare di meno che aspettare che lo Stato restituisca i soldi pagati in più. Fatto sta, che anche le eventuali “multe” non sono molto salate da far paura. Si parla, infatti, secondo i calcoli della Cgia di Mestre di  1,55 euro entro 15 giorni di ritardo, di 1,60 euro tra i 16 e i 30 giorni, e di 3,13 euro per un ritardo tra 30 giorni e un anno. Quello che è certo e che le cose, almeno alla luce degli ultimi avvenimenti (vedi il terremoto in Emilia Romagna) il Governo non dovrebbe fare marcia indietro sull’Imu, almeno per quest’anno.

Voi la pagherete in tempo?