Imprenditore agricolo requisiti

0
109

imprenditore_agricolo

Ovviamente per ottenere la qualifica di imprenditore agricolo è fondamentale che la persona risponda positivamente ad alcuni requisiti fondamentali che ne garantiscono competenze, organizzazione e conoscenze.

E’ fondamentale che l’imprenditore agricolo professionale:

  • sia in possesso di conoscenze e competenze professionali;
  • dedichi all’attività agricola come socio di società o direttamente per lo meno il 50% del  proprio tempo lavorativo;
  • dovrà ricavare dall’attività almeno il 50% del proprio reddito;

Come già accennato negli articoli precedenti, anche le società di persone, le cooperative o le società di capitali possono essere considerate I.A.P. In questo caso:

  • lo statuto dovrà stabilire che l’oggetto sociale ed esclusivo dell’attività sia quello agricolo;
  • sarà inoltre fondamentale che l’accomandatario, nel caso delle s.a.s., sia in possesso della qualifica di I.A.P.

Nel caso di cooperative la qualifica dovrà essere in possesso di almeno un amministratore socio, mentre nel caso di società di capitali, per lo meno un amministratore dovrà essere qualificato come I.A.P.

Come è facile immaginare, il possesso della qualifica di I.A.P. offre una serie di agevolazioni cui gli agricoltori professionali potranno accedere:

  • nel caso di IAP iscritto all’INPS l’imposta catastale sarà pari all’1% nell’acquisizione di terreni, l’imposta di registro e ipotecaria si calcolerà in misura fissa e gli onorari notarili verranno dimezzati;
  • nel caso di IAP non iscritto all’INPS l’imposta catastale di registrazione sarà pari all’8% sull’acquisizione di terreni.

Fra gli altri vantaggi cui gode un imprenditore agricolo professionale ricordiamo:

  • esonero dal pagamento di tutti gli oneri di urbanizzazione;
  • indennità aggiuntiva nel caso in cui i terreni vengano espropriati all’agricoltore.

Chiunque abbia necessità di maggiori informazioni potrà visitare il sito dell’INPS.