Il commercio si fa virtuale

0
708

Non è assolutamente una nuova forma di commercio quella elettronica e virtuale, eppure pare una delle poche strade che non conosce crisi e si presenta in perenne espansione.

Sono sempre di più le persone che praticano questo genere di attività e soprattutto i clienti che a questa insolita forma di vendita si rivolgono. Ce lo avevano detto, ma non tutti ci hanno creduto: internet sta rivoluzionando il modo di acquistare degli italiani e non solamente.

E i commercianti più smaliziati oggi, coprono con una certa semplicità tutti quegli spazi che il commercio tradizionale lascia disponibili e liberi, invogliando il cliente a sperimentare ed avvicinarsi agli acquisti web. Ad attrarre non è solamente la convenienza a livello di costo, ma anche e soprattutto la comodità che si riscontra in fase di ordinazione e ricevimento del prodotto. Inoltre internet offre, questo è incontestabile una varietà pressoché infinita di un medesimo prodotto e il cliente ama avere molteplici possibilità di scelta, cosa che non sempre il commercio classico sa offrire.

L’Italia disciplina la vendita online dal 1998, basandosi sul Decreto Legislativo Bersani 114/98, che ha il merito di aver introdotto per primo, nella penisola, il concetto fondamentale di commercio elettronico.  Dal decreto si desume che in alcun modo il commercio elettronico si discosta dalle altre forme di vendita, e lo si intende sostanzialmente come commercio a distanza.

Possibilità di espansione e fette di mercato da conquistare particolarmente succulente hanno fatto scegliere a molti questa strada, anche perché aprire un negozio online pare una cosa semplice, che richiede un investimento d’avvio limitato, e che richiede specialmente poco tempo per la gestione.

Purtroppo le cose non sono esattamente così, dato che il negozio virtuale avrà bisogno di tutte le cure che sono riservate ad un negozio tradizionale, senza dimenticare i problemi gestionali ed organizzativi.

I costi invece si dimostrano davvero limitati, per quanto si dovrà tenere sempre aggiornato il proprio spazio web, fruibile ma soprattutto gradevole.

Insomma aprire un negozio online non è un gioco da ragazzi, eppure si tratta pur sempre di una soluzione particolarmente interessante per affrontare il commercio da altri punti di vista.

 

Lascia un commento