I lavoratori della Lyondell Basell domani sciopereranno

0
83

raffineriaI sindacati di Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil hanno deciso di appoggiare i lavoratori della “Lyondell Basell“, la multinazionale americana che si occupa di petrolchimica, che è in procinto di chiudere la sua centrale di Terni.

Il rischio è che un migliaio di lavoratori finiscano per restare senza lavoro e proprio per questo è stato previsto per domani uno sciopero dei 1400 lavoratori della ditta, inoltre è stato previsto, inoltre, a piazza Montecitorio, a Roma, alle 15, un sit-in dei lavoratori, insieme ai rappresentanti istituzionali di Regione Umbria, Provincia di Terni e Comune di Terni. Nei giorni scorsi, i sindacati avevano inviato una lettera alla presidenza del Consiglio dei ministri, senza ottenere risposta. Domani, nel corso della manifestazione, Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil, chiederanno ai capigruppo della Camera dei deputati di essere ricevuti.

L’azienda è presente sul territorio italiano con altri stabilimenti a Brindisi e a Ferrara.