Fiom: settore metalmeccanico bolognese il più sofferente

0
72

metlameccanicoLa Fiom ha divulgato alcuni dati raccolti sul mondo del lavoro e dai quali risulterebbe che il settore metalmeccanico bolognese è uno tra i più colpiti dalla crisi.

Secondo i dati sono 20 mila i lavoratori che hanno dovuto ricorrere agli ammortizzatori sociali, come mobilità, cassa integrazione, contratti di solidarietà

 si tratta di un numero impressionante se si considera il fatto che il totale dei lavoratori, impiegati in 559 aziende, è di 27 mila.
Ci sono 15 casi di procedura di mobilità in corso, che interessa 500 lavoratori, mentre in 63 aziende il processo si è già concluso e ha riguardato oltre 1200 lavoratori.
Per quanto riguarda la cassa integrazione speciale, sembra he essa abbia riguardato 7700 lavoratori e 143 aziende, mentre i contratti di solidarietà sono stati proposti a 2000 lavoratori.
Inoltre la Fiom ha sottolineato il fatto che quasi sempre la cassa non viene mai anticipata, anzi viene data in ritardo di 6 o addirittura 10 mesi.