Fiom in allerta per anticipazioni sul Piano Fiat

0
291

fiat-terminiIl segretario della Fiom piemontese, Giorgio Airaudo, ha parlato a proposito delle anticipazioni sul Piano Fiat che sono state pubblicate sul quotidiano “La Repubblica”.

A parte il fatto stesso di dover apprendere alcune cose dalla stampa, i sindacati sono pronti ad andare “in guerra” se sarà necessario, perchè secondo queste indiscrezioni l’ Italia e il mondo del lavoro dovranno affrontare tregravi emergenze, quella di Pomigliano, di Termini e di Mirafiori. Il segretario ha commentato così:  “Se fosse vero quel Piano per lo stabilimento di Mirafiori dove sono previste 120.000 vetture nel 2015, vorrebbe dire cassa integrazione fino al 2015, solo che non avremo ammortizzatori sociali fino ad allora e, quindi, significherebbe esuberi. Se fosse cosi’ quello che rimane a Mirafiori sarebbe praticamente una piccola carrozzeria, ci sarebbe mancanza di prodotti, di volumi”.

Secondo la Fiom la situazione più drammatica sarebbe alla Cnh di San Mauro Torinese, dove la gig è esaurita, la cassa integrazione straordinaria terminerà ad ottobre e stanno per aprirsi una cinquantina di pratiche per la mobilità ora la Fiom aspetta la conferma da parte di Sergio Marchionne, e ha già organizzato un sit-in davanti al Lingotto per mercoledì, giorno della presentazione del Piano dell’azienda automobilistica.

Lascia un commento