Fiat, Marchionne smentisce: “Nessun piano di chiusura per stabilimenti italiani”

0
285

 Il mercato dell’auto, in generale, non sta attraversando un buon periodo ma da qui a dire che la Fiat è pronta a mollare e chiudere gli stabilimenti italiani per puntare a quelli oltreoceano (dove le cose vanno meglio) il passo è lungo. Le ultime indiscrezioni di questi giorni sulla possibile chiusura degli stabilimenti italiani è stata smentita proprio dall’amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, che ha riferito: “Non esiste alcun piano di chiusura di impianti automobilistici in Italia”.

Soddisfatto il ministro del Lavoro, Elsa Fornero: “Ho parlato con Sergio Marchionne e John Elkann. Ho avuto da entrambi la rassicurazione che le notizie di stampa circa la chiusura di stabilimenti in Italia sono destituite di fondamento. Sia il Presidente sia l’Amministratore delegato del gruppo Fiat mi hanno ribadito che l’impegno assunto verso il nostro Paese e’ confermato e rafforzato anche dall’operazione Chrysler”.

Fiat ha precisato anche che lo stabilimento di Pomigliano si occuperà della Nuova Panda e quello di Mirafiori di due ” modelli: una vettura del brand Fiat a partire da fine 2013 ed una del brand Jeep a partire dal secondo trimestre 2014″.

Lascia un commento