Felici a lavoro con i consigli Zen

0
423

Felicità al lavoro, guida zen per il successo nella professione e nella vita.

Ricordate l’articolo in cui raccontavamo alcuni segreti per essere felici a lavoro?

Bene Srikumar R. Rao, docente di business school negli Stati Uniti ha fatto molto di più! Ha deciso infatti di scrivere un libro dal titolo: Felicità al lavoro, guida zen per il successo nella professione e nella vita.

Termine ricco di significati, quello di felicità è stato oggi svalutato in quanto utilizzato con troppa leggerezza.

Nel suo libro il professor Srikumar R. Rao cerca di dare della felicità una definizione ampia e particolarmente esplicativa. Non parla infatti della felicità che si prova durante un giorno libero o durante una vacanza improvvisa, bensì di quella consapevolezza che la vita stia andando per il verso giusto e la sensazione che nulla potrà dirottarla altrove. Questa è la felicità di cui si interessa Rao e che a suo dire davvero poche persone riescono a provare oggi giorno. In sole 234 pagine potremmo imparare tutti il segreto di questa profonda consapevolezza.

Prima di tutto viene chiarito che non si deve fare nulla per essere felici, dato che si tratta di un’attitudine innata che pochi ricordano di possedere dato che si passa tutta la vita ad imparare l’infelicità. Sostanzialmente è la coppia se e allora a non andare bene: “Se avessi un bel lavoro allora sarei felice, se quella persona mi chiamasse per davvero allora le cose andrebbero bene, se oggi non piovesse allora sì che sarebbe una bella giornata”. Rompere questo modello è fondamentale per ritrovare la felicità perduta, perché se una cosa accade, bene, ma se non accade, bene lo stesso!

Secondo Rao è proprio quando si rinuncia alla convinzione che qualche cosa debba avvenire esattamente come si desidera che le possibilità che il tutto si realizzi aumenta, soprattutto se si punta tutto sul procedimento da seguire per raggiungere i propri obbiettivi. Quindi in definitiva mutare la filosofia è fondamentale: l’orientamento non deve essere esclusivamente ai risultati, ma soprattutto al percorso per ottenerli.

Inoltre è bene ricordare la seconda regola enunciata dal professor Rao: il lavoro ideale non esiste. Il motivo? La passione non è nel lavoro, la passione è solo all’interno del lavoratore.

E allora come  ci si può appassionare al lavoro che si possiede? Prima di tutto è sconsigliato concentrarsi sulle due o tre cose che non funzionano, iniziando a notare quelle che lo rendono una bella esperienza. Un’idea proposta dal professor Rao è quella di fare una lista con i pro del proprio lavoro e non dimenticate di indicare come fattore positivo, il fatto di averne uno!

Il libro è acquistabile online al prezzo di 17 euro.

Lascia un commento