Event Planner: lavorare online

0
245

Abbiamo già parlato degli event planner, figure indispensabili oggi per l’organizzazione di eventi mondani, culturali, pubblicitari e in buona parte dei casi personali, ma quando ci riferiamo all’event planner 2.0 a chi ci stiamo riferendo?

Naturalmente ad un professionista che con il marketing e con la comunicazione ci sa fare, ma che ben conosce anche le dinamiche della rete, che diciamocelo, ha cambiato notevolmente il modo non tanto di organizzare gli eventi, quanto di pubblicizzarli. Organizzare un evento ad oggi e non pubblicizzarlo sul web, sarebbe impensabile non trovi? Ecco l’event planner si occupa proprio di questo.

Identikit

Si tratta di una persona che come abbiamo già accennato è ottima comunicatrice e conosce tutte le dinamiche dell’ideazione, organizzazione e realizzazione di un evento. Per quanto esistano corsi di perfezionamento, i titoli migliori quando si parla di event planner 2.0 i meriti più preziosi sono quelli conquistati sul campo. Naturalmente si deve conoscere con perfezione il web e tutte le piattaforme social che consentono di pubblicizzare eventi gratuitamente, i tempi e i modi di condivisione.

Le  mansioni

In linea di massima è chiamato a progettare e organizzare l’evento in tutte le sue fasi, a seguirne l’evoluzione e non di rado a raccontarlo una volta conclusosi, attraverso la pubblicazione di report, foto e video.

In fase organizzativa, per lo meno per quel che riguarda l’aspetto web, l’event planner 2.0 deve sfruttare strumenti della portata di Facebook, Eventbrite, ma anche il nuovissimo Pinterest, con del grande potenziale, Twitter e perché no, mettere in mostra l’evento sul sito – blog dell’organizzazione.

Durante lo svolgimento dell’evento, questo è bene sia fruibile in streaming per tutti quelli che non hanno potuto partecipare: ottima idea quella del live tweet o dello streaming diretto, che consentirà anche a chi è lontano di curiosare e seguire l’evento. Sono dettagli che non devono sfuggire ad un event planner 2.0

A conclusione dell’evento, questo dovrà essere analizzato in tutti suoi aspetti: il buon event planner 2.0 attraverso strumenti di content curation potrà invadere il web con foto, video, report, feedback che manterranno ancora in vita, e faranno ancora parlare dell’evento.

Per maggiori info su corsi e possibilità d’inserimento per l’event planner 2.0 date uno sguardo a questi link:

http://www.weddingsitaly.com/it/corsi-wedding-planner.html

http://www.formazionelbs.luiss.it/catalogo/sviluppo-manageriale-Z1065/

Lascia un commento