Esodati, pensione per coloro che hanno i vecchi requisiti o che li avranno entro due anni?

0
63

Tutto è pronto per una soluzione provvisoria per i centinaia di esodati? Così sembra, almeno secondo ha riferito la stessa Elsa Fornero, attuale Ministro del Lavoro.

Secondo le sue dichiarazioni, proprio in questi giorni, sarà emanato un decreto “attuativo che consentirà all’Inps di passare alla definizione di un diritto soggettivo, attribuito quindi a lavoratori con nomi e cognomi, per l’utilizzo della possibilità di godere delle precedenti e più generose regole di pensionamento”.

Le speranze più concrete potrebbero riguardare tutti quei lavoratori esodati a cui mancano  fino ad un massimo di due anni alla pensione. Questi potrebbero avere un beneficio e aggiungersi agli oltre 60.000 mila pensionati che hanno potuto godere delle vecchie regole per andare in pensione.

Tra le ipotesi al vaglio c’è anche un intervento diviso in diverse tappe che da qui in autnno dovrebe permettere l’accesso alla pensione egli esodati con i requisiti in vigore prima della riforma Fornero e quindi per chi si troverà a transitare dalla Cassa integrazione straordinaria o speciale alla mobilità nel 2013 e anche nell’anno successivo. Dall’intervento dovrebbero essere interessati gli esodati che hanno o che raggiungeranno i requisiti da qui a due anni.