Donne in Carriera: la Maternità come trampolino di lancio

0
139

mamma_carrieraLa maternità non è uguale per tutte … se fisiologicamente la gravidanza segue un percorso che si può senza margine d’errore definire obbligato, psicologicamente, invece, l’approccio alla vita da mamma è assolutamente intimo e personale.

Ci sono donne che vivono la maternità come un traguardo, altre che la temono, ci sono giovani madri che l’hanno cercata ed altre che l’hanno subita, ci sono donne che l’hanno conquistata lottando con sofferenza e tenacia altre che non la vogliono, la evitano e la rifiutano.

Esistono molti e molti modi d’esser madre, i percorsi verso la maternità sono tanti quanti sono i figli nati, perché nessuna gravidanza e nessuna nascita  è uguale ad un’altra, ogni volta la donna si realizza come mamma in modo differente e sorprendentemente nuovo.

La cosa più straordinaria della maternità sta nel fatto che non è prevedibile; essa è un evento solo teoricamente pianificabile, in pratica l’unica cosa che una donna può decidere – e neanche sempre – è quando incominciare la caccia alla cicogna. Tutto il resto non può essere disegnato, pensato o pianificato… tutto il resto va vissuto.

E spesso la nascita di un figlio ci svela quanto il mondo possa essere diverso visto dalla prospettiva di chi ha generato ed adesso, improvvisamente, non vive più solo di sé e per sé.

rocioMolto spesso è la carriera che tristemente “costringe” a spostare in avanti la maternità, oggi molte donne posticipano questo memento importante della vita perché il lavoro sembra non lasciare spazio alla gioia della nascita di un bimbo.

Ma è veramente così?

Maternità è potenza, è energia, è slancio diveniamo più elastiche, resistenti e forti. In poche parole riusciamo ad essere ciò che mai avremo potuto immaginare.

È il racconto di una maternità vissuta tra lavoro e carriera senza rinunciare a nulla. Una maternità partita come molte con un punto di domanda: come farò a non rinunciare alla vita professionale?

Ed infine è la sorprendente scoperta che essere madri aggiungendo e non togliendo a se stesse è possibile, anzi è normale perché i figli, vissuti serenamente e senza svilirsi nel ruolo di genitrice, sono uno straordinario valore aggiunto

Vieni a scoprire ¡¿Yo Madre?! su Vita da Mamma, per noi l’intervista esclusiva dell’autrice Rocio Oyanguren.