Dipendenti Pubblici, ecco le novità della manovra per TFR e retribuzioni

0
63

Torniamo a parlare della manovra finanziaria e dei dipendenti pubblici.

Anche i rapporti lavorativi e la loro cessazione cambieranno con la nuova finanziaria visto che i dipendenti pubblici saranno soggetti a nuovi stalli e nuovi ritardi proprio cominciando da Tfr e retribuzioni. Per quanto riguarda il primo punto i dipendenti pubblici che hanno intenzione di andare in pensionamento anticipato dvranno attendere due anni, e non sei mesi come previsto , per avere il TFR. Si parla di oltre 20 mila lavoratori che nel 2012 saranno soggetti a questi cambiamenti per un risparmio pari a 330 milioni nel 2012 e a 1,065 miliardi nel 2013.

Per il secondo punto, la manovra prevede che per il triennio dal 2011 al 2013 le procedure contrattuali relative al triennio precedente saranno sospese mentre resterà salva solo l’ indennità relativa alla vacanza contrattuale il cui importo però sarà congelato a luglio 2010. Inoltre la manovra prevede anche il blocco degli scatti di anzianità anche per il mondo della scuola.

Infine, diventa obbligatoria la mobilità per i dipendenti pubblici che possono essere trasferiti in un’altra sede all’interno della stessa Regione secondo le necessità degli enti.