Delega Fiscale: all’orizzonte nuovi cambiamenti per Iva, agevolazioni fiscali e Irap

0
94

Una vera e propria corsa contro il tempo alla ricerca disperata di fondi per cercare di tappare gli altri buchi. Questa volta il governo Monti è al lavoro per tentare di evitare il nuovo innalzamento dell’Iva che ad ottobre, dal 21%, passerà al 23%.

E’ in discussione in questi giorni proprio il discusso decreto che potrebbe dare il colpo di grazia al Paese sempre meno in grado di risparmiare e sempre più tartassata da spese e contributi. Potrebbe essere pronta a giorni una nuova delega fiscale che potrebbe davvero evitare il peggio anche per i cittadini appartenenti alla fascia medio bassa di reddito visto che si tratta di una serie di modifiche che eviterebbero l’aumento dell’Iva dal 21 al 23% e del 10% al 12% di ottobre. Se non fermato in tempo l’aumento potrebbe esssere in vigore per tutto il 2013 ed essere incrementato di un ulteriore mezzo punto nel 2014.

La delega potrebbe portare ad una riduzione dell’Irap sul costo del lavoro, un aiuto alla capitalizzazione delle imprese (Ace), la lotta all’evasione, la tassazione sugli immobili, la rivalutazione automatica delle rendite e il ritorno dell’elenco clienti-fonitori e la cancellazione del limite di 3mila euro per lo spesometro.

Tra le cose positive ci sono 720 agevolazioni per contribuenti e imprese, assistenza fiscale per chi non ha più lavoro e semplificazione dei pagamenti Imu con l’applicazione delle aliquote di legge (0,4 e 0,76%) per gli acconti di giugno.