Deduzioni e detrazioni fiscali dal 2013, ecco le novità

2
91

Gli italiani saranno presto colpiti da una nuova stangata visto che i tagli introdotti dalla nuova Legge di Stabilità saranno attivi da subito mentre per avere le nuove deduzioni e detrazioni fiscali dovremo attendere il 2013.

Un’arma a doppio taglio che potrebbe mandare ancora più in crisi gli italiani che continuano a stringere la cinghia e che potrebbero rinunciare alle “folli” spese natalizie. Il taglio dell’Irpef arriverà nei prossimi mesi ma dall’altra parte avremo un ulteriore aumento dell’Iva di un punto sia per quella al 21% (che passerà al 22%) che per quella a 10 (che passerà a 11%) a partire da Luglio 2013.

Il Governo è intervenuto anche su deduzioni e detrazioni, senza toccare la fascia fino a 15mila euro, e questo significa che per i cittadini ci sarà un tetto massimo di 3 mila euro per gli sconti fiscali e una franchigia da 250 euro per le deduzioni.  In quest’ultimo caso, le spese riguardanti  assegni al coniuge, contributi previdenziali delle colf, beneficenza e adozioni potranno essere dedotte solo se superiori ai 250.

Un tetto massimo di 3 mila euro è previsto per le spese degli interessi passivi del mutuo, per le spese funebri e universitarie mentre restano fuori spese mediche e ristrutturazione degli immobili.

Secondo il Codacons le spese per le famiglie aumenteranno di 324 euro per un totale di 1,5 miliardi di euro nel 2013. Gli aumenti riguarderanno anche tutti coloro che non rientrano nella no tax area visto che è previsto l’aumento dell’Iva.