Curriculum Vitae, la formula magica per non farsi scartare prima del colloquio

0
118
Curriculum vitae
Curriculum vitae
Trenta aziende, tra cui Apple, Toyota, Cameo, H&M, L’Oréal, Calzedonia, Luxottica, Coin, hanno riferito al settore replacement dell’Università Cà Foscari di Venezia che molti curriculum che vengono presentati, sia cartacei che digitalizzati o inseriti in piattaforme aziendali, sono di difficile comprensione soprattutto sotto il profilo cronologico.
Confusi i percorsi scolastici e le esperienze formative e anche le qualifiche.
Molti curriculum peccano di mancanza dei contatti, cosa davvero importante, delle date di nascita e degli indirizzi di residenza e questo fa finire i curriculum direttamente nel cestino, è impossibile prendere in considerazione un curriculum se poi non si sa chi contattare.
Altra cosa che viene spesso a mancare è il tipo di diploma, il voto conseguito alla laurea, la mancanza di questi dati porta il selezionatore a dubitare del candidato.
Le foto sono importanti e troppe volte sono inappropriate, in spiaggia o al pub, la sintesi è fondamentale, un curriculum prolisso e caotico fa perdere tempo al selezionatore e niente di più.
Altra cosa da evitare e che hanno constatato vi sia più di quanto uno si aspetti è la sovrastima, forse per arroganza, ma è una cosa che crolla al primo colloquio come ad esempio la lingua, come spiega Barbara Benedetti coordinatrice del placement in Cà Foscari, il 90% dei selezionatori verifica sempre il livello della lingua scritto sul curriculum.
Le compagnie intervistate hanno ammesso di ricevere circa 50mila curriculum all’anno, e che quindi vista la mole, l’incaricato alle selezioni cerca subito la sintesi del profilo e la descrizione degli obiettivi professionali, le competenze da offrire.
Quando si scrive un curriculum bisogna tener conto che chi lo leggerà è una persona addestrata a “vedere” subito quelli “gonfiati”, soprattutto andando a scavare sui social come Facebook, Twitter, LinkedIn, i post e i commenti sono un ottimo modo per valutare a colpo d’occhio il candidato.
Tenete anche presente che una buona esposizione del curriculum dimostra padronanza della lingua e una grafica personalizzata indica capacità di utilizzare le tecnologie.