Crisi economica: le professioni più colpite

0
64

La crisi economica italiana sta mietendo molte vittime, tra cui aziende e lavoratori. Tanti settori economici sono stati coinvolti e trascinati in una crisi finanziaria di proporzioni spaventose che ha prodotto la chiusura ed il fallimento di migliaia di stabilimenti e di medie e piccole imprese.

Se la struttura produttiva nazionale crolla, crolla inevitabilmente anche l’occupazione, con tutte le conseguenze che ormai tutti conosciamo: drammi esistenziali, suicidi, emigrazioni dell’ultima ora. Il nostro Paese sta combattendo una guerra invisibile, ma altrettanto pericolosa, perché creata da gravi errori strutturali e da inerzie politiche non facilmente arginabili.

Diverse volte ci siamo occupati delle professioni a prova di crisi e di quelle che resistono meglio al rischio di fallimento, ma raramente ci siamo occupati di quelle che hanno finito per soccombere alle dure regole del dissesto finanziario ed economico della nostra nazione.

Tra le professioni più colpite dalla crisi troviamo senza dubbio quelle manifatturiere e industriali, ma anche le figure impiegatizie. Operai generici di fabbriche e stabilimenti si ritrovano sempre più spesso nella tragica condizione di disoccupati, mentre le figure impiegatizie, come gli addetti amministrativi e contabili, subiscono una drastica riduzione degli orari di lavoro e degli stipendi.

Drammatica anche la condizione di piccoli negozi e punti vendita, soffocati non solo dalla crisi, ma anche dalla concorrenza della grande distribuzione. Escono molto male dalla crisi anche i liberi professionisti, quali avvocati e commercialisti.

La crisi ha trasformato radicalmente anche il volto del mercato del lavoro portando alla quasi completa scomparsa del contratto a tempo indeterminato e non perché alcune aziende non vogliano applicare questa classica formula di assunzione, ma perché gli imprevisti, causati sempre dalla crisi, generano una sequela di facili licenziamenti che trasformano il lavoro a tempo indeterminato in una pura illusione scritta solo sulla carta.

Fonte immagine: Nientebarriere.blogspot.com